Image

CENSIMENTO VEICOLO ESTERO PRESSO AGENZIA ENTRATE

In seguito dell'emanazione da parte dell'ufficio normativo dell'Agenzia delle entrate del provvedimento REGISTRO UFFICIALE del 17/07/2020, che stabilisce termini e modalità di verifica da parte dell'Agenzia delle entrate della sussistenza delle condizioni per il NON versamento dell'IVA sull'acquisto intracomunitario, è diventato necessario anche per gli acquirenti diretti privati, ossia per i privati che acquistano il veicolo personalmente all'estero, presentare in visione all'Agenzia delle entrate i documenti originali relativi al veicolo, alla vendita ed al pagamento dello stesso al fine di "sbloccare" il telaio per procedere all'immatricolazione in Italia.

Tale nuovo iter procedurale riguarda esclusivamente i veicoli USATI d'importazione INTRACOMUNITARIA, ossia acquistati direttamente in un paese della UE da acquirente privato, e sono quindi esclusi da questa procedura di censimento i veicoli di provenienza EXTRA-UE.

Per essere considerato USATO un veicolo alla data dell'acquisto deve avere PIU' DI 6 MESI di vita e deve aver percorso PIU' DI 6000 KM, se non rispetta questi due semplici requisiti il veicolo è da considerarsi NUOVO ed in quanto tale soggetto al versamento dell'IVA sull'importo totale di vendita. 

Prima dell'adozione di questo provvedimento del 17/07/2020 l'istanza di sblocco del telaio ai fini della non applicazione dell'IVA era richiesta solamente qualora ad acquistare il veicolo era una società, ora invece è necessaria per ogni importazione intracomunitaria, anche quando non si è in presenza di un vero e proprio acquisto intracomunitario come nel caso del cittadino rimpatriante con il veicolo al seguito.

Le uniche ipotesi di esclusione dal versamento dell'IVA riguardano gli acquisti di veicoli considerati fiscalmente usati effettuati:

  • REGIME DEL MARGINE 
  • BENI STRUMENTALI
  • ACQUISTI DIRETTI PRIVATI 

La novità del provvedimento dell'agenzia delle entrate riguardano proprio quest'ultima categoria di acquisti, in precedenza esclusi da ogni controllo e di conseguenza da ogni pagamento d'IVA.

Nello specifico il privato acquirente al fine dell'esclusione dal versamento, presenta istanza di non applicazione dell'IVA esibendo IN ORIGINALE la documentazione che attesti che l'acquisto è stato effettuato in altro stato della UE, che il veicolo possa considerarsi usato ai sensi della legge n°427 del 29/10/1993, ossia che abbia più di 6 mesi di vita ed abbia percorso più di 6000 km, e nello specifico a seconda del tipo di venditore:

VENDITORE SOCIETA

  • Documenti originali del veicolo
  • Fattura d'acquisto
  • Bonifico di pagamento
  • Eventuale documento di trasporto
  • Dichiarazione che l'acquisto è stato effettuato come privato al di fuori dell'esercizio di imprese, arti e professioni
  • Censimento C.E.D. della richiesta d'immatricolazione rilasciato da una agenzia di pratiche auto

VENDITORE PRIVATO

  • Documenti originali del veicolo
  • Contratto di vendita originale firmato da entrambe le parti
  • Copia documento venditore estero
  • Bonifico di pagamento
  • Eventuale documento di trasporto
  • Dichiarazione che l'acquisto è stato effettuato come privato al di fuori dell'esercizio di imprese, arti e professioni
  • Censimento C.E.D. della richiesta d'immatricolazione rilasciato da una agenzia di pratiche auto

La verifica da parte dell'Agenzia delle entrate, che deve concludersi nel termine di 30gg dal giorno di protocollo dell'istanza, è volta ad appurare la presenza delle condizioni necessarie al fine del non assoggettamento IVA, ossia che l'acquisto riguardi un veicolo con la caratteristiche per essere considerato USATO e che lo stesso sia stato effettuato in proprio dal richiedente privato non soggetto passivo d'imposta. Tale verifica avviene mediante analisi della documentazione a corredo dell'istanza e di ogni altra informazione reperibile presso le banche dati a disposizione dell'ADE, nonché su altri elementi informativi reperibili dalla stessa utilizzando i poteri di "richiesta d'integrazione documentale" e di "convocazione dell'interessato".

Se invece vuoi un preventivo di spesa o vuoi essere certo che la documentazione in tuo possesso è valida per l'immatricolazione in Italia invia una mail con la scansione di tutti i documenti in tuo possesso a info@acisanlorenzo.it in breve tempo riceverai un preventivo del costo dell'immatriolazione del tuo veicolo ed una valutazione suo documenti allegati.

Image
Image

Informazioni

Delegazione ACI Roma, sede San Lorenzo, per ogni tua esigenza nel campo automotive, trasferimenti di proprietà, rinnovo patente di guida, nazionalizzazioni di veicoli esteri, pagamento bollo auto, tessere socio aci, assicurazioni, infortunistica stradale, e tanto altro ancora.

Cosa aspetti, vienici a trovare

Contatti

Telefono sede San Lorenzo 06/4469800 

Telefono sede MAE 06/36913047 

email: info@acisanlorenzo.it 

V.le scalo di San Lorenzo 29 - Roma

Orario continuato

LUN - VEN - 09:00 - 18:00

 

Contattaci